Stosa Point News

16 February 2019

Come progettare una cucina modulare o componibile

La cucina è l’ambiente della casa in cui trascorriamo sempre più tempo:  basti pensare alla formula dell’open space, attualmente fra le più richieste sul mercato, che crea uno spazio unico fra relax, operatività e convivialità.

Per queste ragioni è fondamentale, in fase di progettazione, valutare alcuni aspetti, soprattutto se la scelta si indirizza su una cucina modulare o componibile.

Disposizione mobili e elettrodomestici: prese di corrente e attacchi

Prima di definire dove collocare le basi, i pensili e gli elettrodomestici è necessario avere ben chiaro il posizionamento delle prese di corrente, degli attacchi per il gas e degli scarichi per lavandino e lavastoviglie. Può sembrare un’operazione automatica e scontata ma, in realtà, in fase preliminare siamo spesso portati a sottovalutarla e il rischio è quello di dover affrontare dopo l’insorgere di inconvenienti.

Studio ergonomico dello spazio

L’organizzazione degli spazi, attraverso la disposizione dei mobili e la scelta delle misure, deve applicare i principi base dell’ergonomia, affinché i movimenti e le attività che svolgiamo quotidianamente in cucina siano sempre possibili, comodi e agevoli. Inoltre, come giustamente sottolineato da Stosa Cucine, è importante considerare se c’è una persona in particolare che agisce più tempo in cucina rispetto alle altre e se quella persona è mancina: in questo caso, infatti, la disposizione dei mobili e la direzione di apertura delle ante, di base e pensili, sarà impostata diversamente.

Cucine Stosa: modularità e ergonomia

Stosa cucine, per applicare schemi razionali e ergonomici nella progettazione degli spazi, si avvale di consulenze altamente qualificate di architetti e interior designer affinché l’offerta sia sempre personalizzabile e adeguata alle esigenze dei clienti.

Tantissimi i modelli a disposizione che sfruttano i sistemi modulari e componibili per dare ampio margine di libertà nella strutturazione estetica e funzionale della cucina.

Tale varietà di offerta si configura in una continua ricerca tecnologica e innovativa che studia attentamente altezza e profondità degli elementi per garantire ai clienti agilità di movimento e una postura corretta, senza per questo sacrificare la bellezza del design e l’armonia dell’ambiente.Le misure di basi e pensili disponibili sono molteplici. Per le basi abbiamo 4 possibili altezze:

  • h. 72
  • h. 75
  • h. 77
  • h. 81

La profondità delle basi varia dai 34 cm ai 72 cm, così come variabile è la misura dello zoccolo, a seconda del modello di cucina prescelto e del sistema alla base: nell’evolution system, ad esempio, è di 8cm. Per quanto riguarda i pensili le dimensioni variano da 31cm a 34 cm in profondità, in altezza il range è fra i 36 e i 132cm.

Cucine Stosa: ricerca e evoluzione

L’azienda Stosa segue costantemente l’evolversi dei ritmi e delle esigenze di vita quotidiane per progettare ambienti sempre funzionali e di qualità, a garanzia del benessere del consumatore.Scopri la nostra gamma di Cucine Stosa per vivere al meglio e in assoluto benessere il cuore pulsante della casa.